Fronde: “Ragazzo”

Ragazzo

Vedi, ragazzo, sotto solite fronde
Spoglie di foglie e odore d’ottobre,
V’è la mente posata sull’onde;
Galleggia tra prose, parole di storie

E’n libercolo è questo, per sé,
D’immagini, azioni, immaginazioni,
Di macchie d’inchiostro, caffé
Ed errori, e(d) oniriche confusioni.

Gelido il soffio, scomoda e ripida
L’anca d’un desueto colle
Ov’or quel comprender s’affatica
Ov’or si stringon le spalle.

Siamo di queste noi, foglie secche
Appena poggiate al suolo,
Siamo tra quelle macchie
Com’un pezzo di pietra’n un tesoro.

Sole da solo, vedi, risplende
Anche quando quieto si va
Tra’l sospiro che attende
Il tornare, trionfante al tuo “là”.

Ragazzo

Pubblicità


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


Ultima Pubblicazione

Marco Delrio – “The JOVRNAL V.0”

Lettura in Corso

Anthony Robbins – Soldi

Sito con tecnologia WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: